Spedizione gratuita per ordini a partire da 69 euro – iscrizione newsletter 10% di sconto

Blog​

Come ho iniziato a mangiare la verdura: in 5 step.

Ragazza che mangia un'insalata - Labevi

Come mangiare più verdura e frutta?

In Italia 9 persone su 10 non consumano le 5 porzioni al giorno consigliate da OMS.

Le motivazioni sono diverse: c’è chi proprio non sopporta il sapore e nemmeno la vista della verdura nel piatto; ci sono quelli che non sanno come cucinarle per renderle più gradevoli al palato e alla vista e ci sono anche quelli che non hanno il tempo di lavarsi bene la faccia prima di uscire, figuriamoci a fare la spesa, cucinare, inventare ricette diverse, organizzarsi.

Fino a qualche anno fa anche io avevo grandi problemi a mangiare correttamente: oltre all’incapacità cronica di gestire la spesa, le ricette, la vita… la verdura mi piaceva poco e avevo maturato una vera e propria antipatia per quella di colore verde.

Per quanto riguarda la frutta non so se capita anche a voi, ma quando mangio un frutto succoso, tipo la pesca o l’arancia, mi “sbrodolo” letteralmente fino ai gomiti. Ecco perché ne ho sempre consumata pochissima, salvo in gravidanza, in cui mi alimentavo solo di pesche piatte e poco più, ma avevo già da tempo messo in atto la mia strategia per mangiare meglio.

La conseguenza della mia alimentazione scorretta era che a 35 anni mi sentivo spesso stanca e irritabile.

Una piacevole compagnia per chi mi stava intorno.

La mia pelle era spenta e, nonostante da ragazza sia sempre stata magrissima, ero gonfia e appesantita.

Se a questo cocktail aggiungiamo qualche problemino fisico come la cistite, la stitichezza ed il reflusso, capirete perché ho deciso che dovevo fare subito qualcosa per migliorare la mia dieta.

piatto di insalata mista - Labevi

Ecco le 5 mosse che mi hanno aiutata a mangiare più verdura

  1. Visto che amo i primi piatti ho iniziato cucinando condimenti a base di verdure come pesto di zucchine, pasta con crema di broccoli, gnocchi con sugo di melanzane, risotto con la zucca, cus cus freddo con verdure o noodles thailandesi. Questo mi ha permesso di abituarmi gradualmente a sapori che non conoscevo bene.
  1. Un’altra cosa di cui non mi stanco mai sono le polpette. Che siano fritte, al forno, in umido sono sempre una garanzia. Sostituire la carne con un mix di verdure è semplicissimo ma non sono la persona più indicata a darvi le ricette, ne trovate tantissime su internet. Se seguite i profili di cucina vegetariana troverete molte ispirazioni facilmente replicabili.
  1. Dopo essermi abituata al sapore delle verdure cotte sono passata a quelle crude iniziando con il pinzimonio come antipasto. Io uso, in base alla stagione, carote, finocchi, cetrioli, peperoni, rape, ravanelli e zucchine piccole. Il segreto per un ottimo pinzimonio è abbinarlo a salse o intingoli come hummus, guacamole, salsa allo yogurt o tzatziki.
  1. Ad un certo punto ci ho preso gusto. Ritrovarmi a mangiare così tante verdure è diventata una vera e propria corsa alla scoperta di sapori nuovi. Più ne mangiavo e più il mio corpo, digiuno da sempre di micronutrienti, me le chiedeva. Ho continuato preparandomi ricche insalate usando verdure di piccolo taglio con aggiunta di frutti, frutta secca, datteri, avocado, fiori edibili, germogli e qualche cubetto di pane tostato, condite con yogurt, olio e sale. Una delizia per gli occhi e per il palato.
  1. Ho risolto il problema della frutta con gli smoothies e gli estratti. Bere una bevanda a base di frutta al mattino a colazione mi riempiva di energie e buonumore. Ho rapidamente iniziato ad aggiungere anche la verdura ai miei frullati, che preferisco agli estratti perché hanno anche le fibre e mi saziano maggiormente. Ora li bevo quotidianamente al mattino o per merenda e li faccio anche per Vittorio, mio figlio di 2 anni.

Se ti interessano consigli e ricette per preparare ottimi smoothies, abbiamo già pubblicato alcuni articoli:

7 esempi di smoothies per la colazione

Frullato da portare al lavoro

Smoothie senza frullatore: 7 ricette

Da quando mangio frutta e verdura sono rifiorita.

Sono più vitale, il mio umore è decisamente migliorato e la pelle è più bella.  Sono rientrata in quei jeans che tenevo da parte con la speranza di rimetterli un giorno e, ciliegina sula torta, non ho mai più sofferto di cistite o stitichezza.

Il reflusso ogni tanto ritorna ma ho fatto una cura che ha decisamente migliorato questo problema. Il fatto è che non riesco a rinunciare al cioccolato e se lo mangio la sera il reflusso si ripresenta, instancabile.

L’espatrio mi ha aiutata a migliorare ulteriormente la mia alimentazione.

Nel 2012 mi sono trasferita in Marocco. Con picchi di calore fino a 52 gradi dovevo per forza alimentarmi diversamente da come facevo a Parma, patria di salumi e torta fritta.  Ad Essaouira mangiavo solo frutta verdura e pesce appena pescato. A Marrakech coglievo le melagrane e le bacche di gelso (che non avevo mai mangiato prima in vita mia) sugli alberi di fronte a casa, come Eva nel giardino dell’Eden.

All’ottavo mese di gravidanza rientrata in Italia, nel 2019, pesavo come quando ero espatriata nel 2012.

Ora a quasi 44 anni e dopo una pandemia che ha fatto ingrassare chiunque mi sento bene e mi piaccio più di quando avevo 20 anni.

È proprio grazie alla mia esperienza che ho capito la reale importanza di un’alimentazione varia e sana.

Da anni non riesco più a fare a meno dei miei 5 al giorno. Ne sento il bisogno fisiologico.

Questo è il motivo per cui dieci anni fa io e mio marito abbiamo aperto un piccolo juice bar dedicato alla cucina sana, poi un secondo e anche un laboratorio di produzione di estratti e smoothies.

Infine, abbiamo fondato Labevi dove vendiamo preparati per smoothies istantanei a base di frutta e verdura crioessiccate (liofilizzate) con lo scopo di aiutare chi, come me, non vuole assolutamente rinunciare ai suoi 5 a day.

Condividi questo articolo

Condividi questo articolo

BYOO di Francesca Coppellotti
Via Rovina, 64
43030 Bore (PR)
Contatti: info@byoo.it
Mobile: +39 351 5814042

BYOO di Francesca Coppellotti
Via Rovina, 64
43030 Bore (PR)
Contatti: info@byoo.it
Mobile: +39 351 5814042

I nostri prodotti sono dei preparati a base di frutta e verdura, non hanno proprietà medicinali e devono essere utilizzati come complemento di un’alimentazione sana ed equilibrata. In caso di problemi di salute consultare il vostro medico.